Palazzo dei palazzi

L’Alcázar di Siviglia è stato sempre utilizzato come residenza di re e alte personalità. È composto da vari edifici di epoche differenti. La fortificazione originale venne costruita su un antico insediamento romano e più tardi visigoto. In seguito passò a essere una basilica paleocristiana (San Vincenzo Martire) dove sarebbe stato sepolto Sant’Isidoro. Il Real Alcázar di Siviglia inizia ad assumere il suo attuale aspetto dopo la conquista della città da parte degli arabi nel 713. Uno dei palazzi che circonda il patio risale alla stessa epoca dell’Alhambra di Granada. Per portare a termine l’opera vennero inviati importanti artigiani dal re nazari Mohammed V. Dopo la riconquista della città, nel 1248, il Real Alcázar appartenne ai monarchi successivi. Alfonso X il Saggio fece le prime modifiche creando tre grandi saloni gotici. In seguito Pietro I decise di costruire il meraviglioso Palazzo Mudéjar.
 
Passeggiare nei Giardini dell’Alcázar potrebbe essere una delle esperienze più indimenticabili della tua vita. Sono disposti su terrazzamenti di verdeggiante vegetazione, una moltitudine di aranci e palme, con fontane e gazebi in cui è possibile trovare freschezza e pace; un’oasi di calma e riposo nella città così calda. Risaltano per la loro bellezza i Giardini del Principe con la fontana di Nettuno e i Giardini dell’Aranceto con la fontana del Leone e il Padiglione di Carlo V, dove morì il re Fernando III. Il resto dei giardini è più moderno e lì è possibile scontrarsi con lo scudo e il nome del re Alfonso XIII.

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, il Real Alcazar è stato anche scenario di varie produzioni cinematografiche come Le crociate, Il destino di un guerriero o Il Trono di Spade.

Tutto il recinto rappresenta uno straordinario miscuglio di arte araba e cristiana

Scheda

Orario

01/10-31/03: Lunedì - domenica e festivi: 9:30-17:00. 01/04 - 30/09: Lunedì - domenica e festivi: 9:30-19:00.

Prezzo
Telefono

954 50 23 24

Indirizzo

Patio de Banderas, s/n. 41004 Sevilla