Puente de Triana

I romani scartarono l’idea di unire le due sponde tramite la costruzione di un ponte stabile. Gli arabi optarono per la soluzione di un ponte di carattere non permanente, e così nel 1171, sotto il governo del califfo almohade Abu Yacub Yusuf, venne costruito il cosiddetto ponte delle barche, che era composto da tredici barche unite con catene sulle quali erano appoggiate robuste tavole di legno. La sua posizione coincideva con quella dell'attuale Ponte di Isabella II, El Castillo, sul lato di Triana e all’altezza della porta delle mura, sul lato della città; solo nel 1845, quando iniziarono i lavori di costruzione del ponte attuale, venne spostato nella zona di fronte a Plaza de toros della Real Maestranza. Il disegno scelto era analogo a quello del Ponte Carrousel, oggi scomparso, che si trovava a Parigi, sulla Senna, realizzato nel 1834 dall’ingegnere francese Polonceau. Il progetto del nuovo ponte sul Guadalquivir fu affidato agli ingegneri francesi Gustavo Steinacher e Fernando Bernadet che stavano già lavorando alla costruzione di un altro ponte nel Porto di Santa Maria. I materiali impiegati furono pilastri di pietra e ferro, senza l’uso di legno. Alle porte di Triana fu posta una grande rampa di contenimento che arrivava fino a calle San Jorge. Si volle espressamente che i pezzi di ferro fossero prodotti in Spagna, più concretamente a Siviglia, negli atelier dei fratelli Bonaplata. La costruzione iniziò nel 1845 e terminò nel 1852. L’inaugurazione ebbe luogo il 23 febbraio 1852 con la realizzazione di una parata militare. Il ponte fu dichiarato Monumento storico nazionale il 13 aprile 1976. Un anno più tardi, nel 1977, venne ristrutturato sul progetto dell’ingegnere di Huelva, Juan Batanero, sotto la direzione dell’ingegnere sivigliano Manuel rios Pérez. Con questa riforma, venne installato un nuovo piano e gli archi smisero di avere una funzione strutturale, restando elementi puramente decorativi. La nuova inaugurazione ebbe luogo il 13 giugno 1977.

La costruzione iniziò nel 1845 e terminò nel 1852.

Scheda

Prezzo

gratis

Indirizzo

Puente de Isabel II (Puente de triana)