- Percorsi -

Cristoforo Colombo e la Scoperta

Nel 1492 ha avuto luogo un avvenimento storico che cambiò la rotta della città di Siviglia. La Scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo fece sì che questa città vivesse uno spettacolare sviluppo economico, sociale e culturale. Siviglia si trasformò in porta e porto del Nuovo Mondo, con una crescita urbana che la trasformò nella città più sviluppata dell’epoca.

L’arrivo di commercianti provenienti da tutto il mondo rese Siviglia una città fiorente.

1. Monumento a Cristoforo Colombo.
Giardini de Murillo

Si tratta di una fontana di forma circolare sulla quale si erge un piedistallo con i busti di Cristoforo Colombo e dei Re Cattolici. Disegnato da Talavera ed eseguito dallo scultore Lorenzo Coullaut Valera.

2. Edificio del Rettorato dell’Università di Siviglia.
C/ San Fernando, 4.

L’edificio, ex Fabbrica Reale di Tabacchi di Siviglia, è stata la prima fabbrica di tabacchi impiantata in Europa. Nella facciata principale è possibile scorgere, in mezzo ai decori, un ricordo dell’epoca della Scoperta dell’America con alcuni rilievi che alludono alla molitura del tabacco, a velieri e busti che rappresentano Cristoforo Colombo e Hernan Cortés, insieme agli indios, uno dei quali intento a fumare la pipa.

3. Casa de la Moneda.
C/ Maese Rodrigo s/n

La Real Casa de la Moneda di Siviglia era il centro nevralgico in cui venivano fusi l’oro e l’argento dell’epoca, poi trasformati in marchi e dobloni, che furono il sostentamento dell’economia europea nel bel mezzo del XVI secolo, epoca dei conquistatori del Nuovo Mondo.

4. Real Alcázar (Ex Casa de Contratación).
Patio de Banderas, s/n

La Casa de Contratación fu creata per fomentare e regolare il commercio e la navigazione verso il Nuovo Mondo. Occupava un settore del Real Alcázar conosciuto come il Cuarto de los Almirantes. Ciò che oggi sopravvive dell’ex Casa de Contratación è solo una parte dell’antico complesso, come il Salon del Almirante e la Sala de Audiencias, oggi visitabili presso il Real Alcázar.

5. Archivio delle Indie.
Avenida de la Constitución, s/n

La Casa Lonja de Mercaderes di Siviglia venne creata come associazione commerciale per la protezione del commercio della città dai “non borghesi”. Tra il 1584 e il 1598 ebbe luogo la costruzione di un edificio destinato a essere sede della Lonja, nella stessa Avenida, vicino alla Cattedrale, e questa poi venne eletta sede del archivio, compito che svolge ancora oggi. Questo edificio finì per essere l’Archivio delle Indie.

L’Archivio Generale delle Indie di Siviglia venne creato nel 1785 con l’obiettivo di raggruppare in un unico luogo la documentazione relativa all’amministrazione delle colonie spagnole fino ad allora dispersa in vari archivi: Simancas, Cadice e Siviglia. 

6. Cattedrale di Siviglia.
Avenida de la Constitución, s/n

Anche nella Cattedrale di Siviglia è possibile trovare molti punti di interesse collegati alla scoperta dell’America come:

- Tomba di Colombo. La tomba di Cristoforo Colombo si trova nella Cattedrale di Siviglia dal 1899. In questo monumento quattro figure, che rappresentano i quattro regni di Spagna (Castiglia, Leon, Aragone e Navarra), sostengono un feretro.

- Candelabri “los Vizarrones”. Sei candelabri di argento messicano di 1,85 m di altezza. 

- Cappella Virgen de la Antigua È uno dei titoli mariani più adorato in ragione della grande devozione suscitata tanto in Spagna quanto in America.

7.Biblioteca colombina.
C/Alemanes s/n

La Cattedrale di Siviglia contiene due collezioni molto importanti: la Biblioteca Colombina e la Biblioteca Capitular, entrambe biblioteche private.

Oggi la Biblioteca Colombina contiene 3.200 volumi, di cui 1.250  incunaboli e 587 manoscritti. Uno dei pezzi più eccezionali è il Libro di Profezie di Cristoforo Colombo. La Biblioteca Capitular contiene 60.000 libri, manoscritti, mappe, musica e incisioni - molti dei quali collegati alla storia delle Americhe.